Ominide 50 punti

Età Giolittiana

Giolitti ha dominato la scena italiana dal 1901 come Ministro degli Interni al 1914 come Primo Ministro. Fu proprio all’inizio del 1900 che Giolitti piomba sulla scena, sanando il malcontento della popolazione dovuto al rincaro del pane. Possiamo considerare la politica di Giolitti come “ la politica della mano tesa”( politica del doppio volto): da un lato favoriva gli imprenditori e quindi il Nord, dall’altro i proletari e il Sud. Da un lato Giolitti favorì lo sviluppo di nuove industrie ( tessile, siderurgica, meccanica), favorì la nascita del Triangolo Industriale Genova - Milano – Torino, Fiat –Lancia – Alfa , creò la Banca di Milano, tutelò il lavoro minorile e femminile, creò la CGDL ( organizzazioni di sindacati),distribuì il chinino (cura per la malattia del vaiolo che colpiva soprattutto i bambini), aumentò i salari (furbo-> credeva che aumentando i salari, avrebbe spinto i lavoratori a comprare di più, le imprese avrebbero prodotto di più, l’economia sarebbe migliorata<- circolo virtuoso), con lui nasce la CONFINDUSTRIA. Dall’altro non diminuì le ore di lavoro, i ritmi, per il Sud fece poco e niente: rimase povero ed arretrato, molti furono costretti a “immigrare” al Nord. In politica estera attuò il protezionismo (si esportazione ,no importazione). Volle tentare la conquista della Libia, da ricordare la celebre frase del poeta Pascoli “ La grande proletaria si è mossa”. Bisogna, inoltre, ricordare il celebre Patto Gentiloni ; sin ad allora il papa in seguito alla presa di Roma da parte del generale Cadorna, aveva vietato la partecipazione politica a tutto il clero; col suddetto patto Giolitti si impegnava a difendere l’insegnamento cattolico nelle scuole per ottenere in cambio maggior voti alle successive elezioni.

Fu molto criticato da:
-Sonnino che lo accusava di non occuparsi della questione meridionale.
-Salvemini che lo chiamava “il ministro della malavita” per i suoi rapporti con la criminalità.
-Corriere della sera che lo accusava di “dittatura Parlamentare”.

Hai bisogno di aiuto in Storia Contemporanea?
Trova il tuo insegnante su Skuola.net | Ripetizioni
Registrati via email
Consigliato per te
Come fare una tesina: esempio di tesina di Maturità