Video appunto: Dopoguerra - Russia in ginocchio

Dopoguerra - Russia in ginocchio




Sul fronte russo la guerra si è fatto sentire in modo drammatico: tra i 12.000.000 di soldati russi, i morti sono stati 1.700.000, i feriti poco meno di 5.000.000. In termini assoluti e percentuali la Russia è stato il paese che denuncia il massimo di perdite. Numeri così alti sono dovuti in parte a una condotta di guerra nella quale i capi dell'esercito (essenzialmente lo zar e lo stato maggiore) si sono preoccupati relativamente poco di mandare i loro soldati allo sbaraglia, nella convinzione di poterli comunque rimpiazzare a sufficienza; in parte sono dovuti ai pessimi armamenti in dotazione ai soldati.