Ominide 2630 punti

L'alleanza tra Germania e Italia, tra Hitler e Mussolini

Subito prima della Seconda Guerra Mondiale, l’alleanza tra Italia e Germania era sempre più consolidata, La Germania annette addirittura l'Austria con il consenso di Mussolini.
Hitler fa votare con un plebiscito l'Austria che si dimostra largamente favorevole al Nazismo.
Nel 1938 vengono promulgate le Leggi Razziali in Italia, che ripercorrevano le orme delle Leggi di Norimberga. Queste leggi per la difesa della razza stabilivano che gli ebrei dovevano essere licenziati dalle pubbliche amministrazioni, dalle banche e dalle assicurazioni, che non potevano avere patrimoni consistenti, che non potevano svolgere lavori di rilevanza pubblica (come ad esempio il lavoro notarile o il giornalismo) e veniva incoraggiata l'espulsione.
Nel 1938 alla Conferenza di Monaco, Francia e Inghilterra non riescono a prendere una posizione decisa contro Hitler. Per questo Mussolini vede in Hitler un alleato inarrestabile.

Nel 1939 Hitler e Mussolini stipularono il Patto d'Acciaio: esso stabiliva che in caso di guerra i rispettivo alleato doveva entrare in guerra (sia se Hitler fosse stato attaccato sia se fosse stato lui ad attaccare; stessa identica cosa per Mussolini). Sempre nel 1939 Mussolini con l’aiuto tedesco attacca l’Albania e la conquista.

Hai bisogno di aiuto in Storia Contemporanea?
Trova il tuo insegnante su Skuola.net | Ripetizioni
Registrati via email