sc1512 di sc1512
Ominide 5764 punti

-Accordi Internazionali e Crisi nei Balcani (1873-78)-

Nel 1873, per isolare diplomaticamente la Francia, Bismark lavora per far stipulare un accordo di amicizia e cooperazione politico-militare tra Austria-Ungheria, Russia e Germania; l’accordo siglato viene ricordato col nome di ‘Lega dei Tre Imperatori’.

Nel 1875 e nel 1876 scoppiano in Bosnia, Erzegovina, Montenegro e in Bulgaria delle ribellioni antiottomane; il governo ottomano risponde con dure soppressioni.
L’opinione pubblica europea si era schierata contro l’Impero Ottomano, soprattutto per i maltrattamenti subiti dalle popolazioni cristiane, ma anche per la propria stabilità che stava iniziando a mancare; per tranquillizzare le grandi potenze, il sultano ottomano concesse una Costituzione, che prevedeva un Parlamento Bicamerale.

Nel 1877 la Russia dichiara guerra all’Impero Ottomano, per difendere le popolazioni oppresse duramente dagli Ottomani; la guerra si conclude nel 1878 con la disfatta degli Ottomani: il sultano revoca la Costituzione concessa in precedenza ed è costretto a firmare un trattato di pace, il Trattato di Santo Stefano (1878), che sanciva la nascita della Bulgaria come stato indipendente ma satellite della Russia, e l’indipendenza di Serbia, Montenegro e Romania; dunque l’Impero Ottomano sta iniziando a disgregarsi.

Le altre potenze non accettano il dominio russo sui Balcani, stabilitosi attraverso il Trattato di Santo Stefano.
La situazione viene risolta da Bismark, che fa riunire a Berlino una conferenza internazionale per ridiscutere l’assetto dei Balcani; la Conferenza di Berlino si conclude con la firma di un altro Trattato di Pace, che riconosce l’indipendenza di Serbia, Montenegro e Romania; viene costituito anche un Principato Autonomo di Bulgaria, di dimensioni molto più ridotte rispetto a quello che era stato costituito con il trattato di Santo Stefano; la Bosnia-Erzegovina diventa un protettorato dell’Austria-Ungheria; l’Impero Ottomano, infine, cede Cipro al Regno Unito.
Dopo questo trattato, le ambizioni della Russia sono nettamente ridimensionate, tant’è che essa lasciò pure la Lega dei Tre Imperatori.

Hai bisogno di aiuto in Storia Contemporanea?
Trova il tuo insegnante su Skuola.net | Ripetizioni
Registrati via email