Ma_fack di Ma_fack
Ominide 1415 punti

Inghilterra

A fine 800 è la prima potenza economica a livello mondiale e ciò grazie al ritorno del leader dei Tories: Benjamin Disraeli. Egli durante il suo governo, iniziato nel '74, avanzò una politica coloniale consolidando i possedimenti indiani e ne proclamò imperatrice la regina Vittoria. Egli operò dei cambiamenti anche nell'assistenza sociale ed eliminò anche molte restrizioni al diritto di sciopero. Nel 1881 Disraeli muore e al suo governo conservatorista ne subentra uno liberale guidato da William Gladstone il quale emana solamente una nuova legge elettorale a causa dell'impegno nella questione irlandese (divisa dal Regno Unito in quanto cattolica). Essa si basava su un sistema agrario e quando la crisi agricola colpì si concentrò maggiormente l'attenzione sul problema dell'autonomia dell'isola. Gladstone cerca dapprima di calmare gli animi con una riforma agraria nell'81 e poi concede l'autonomia. In conservatori si lamentarono così come alcuni del partito di Gladstone. Nel 1886 vi furono le nuove elezioni e Gladstone fu sconfitto.

Questione irlandese

I repubblicani si indicavano attraverso il nome di un eroe gaelico Phin Mac Kunhail. Tra 800 e 900 liberali e conservatori si alternano. Nel 1901 la regina Vittoria muore lasciando il trono al figlio Edoardo VIII. I liberali salgono al potere cinque anni più tardi in seguito alle elezioni e alla Camera entrano 30 labouristi (liberali). Questo governo mira ad una più moderata politica coloniale, riducono gli orari di lavoro, creano assicurazioni alla vecchiaia e un sistema fiscale che colpisca i ricchi.

Hai bisogno di aiuto in Storia Contemporanea?
Trova il tuo insegnante su Skuola.net | Ripetizioni
Registrati via email