sc1512 di sc1512
Ominide 5764 punti

-Veronese-

Paolo Caliari, conosciuto come il ‘Veronese’ visto che nacque appunto a Verona, è stato un pittore del Rinascimento italiano.
Ebbe un uso particolare del colore: nelle sue opere accostava colori primari con colori secondari (ad esempio: blu con arancio, giallo con verde), in modo che si esaltassero a vicenda e dessero effetti di maggiore luminosità.
Difficilmente fece uso del nero, usava delle tonalità più scure di un certo colore per evitare di usare colori grigi o neri, e per questo le sue opere sono molto luminose.

-Cena a Casa di Levi-

La Cena a Casa di Levi (o ‘Convito a Casa di Levi’) è un dipinto del Veronese di grandi dimensioni, circa 5x12 m.
La rappresentazione iniziale doveva essere quella di un’Ultima Cena, come si nota dalla presenza di Gesù seduto al centro del dipinto, ma l’ambientazione che lo circonda è inusuale ed innovativa: vi sono molti altri personaggi oltre ai dodici apostoli, tra i quali un nano, un cane e un saltimbanco; tutti hanno vestiti del periodo del pittore e non di quando visse Gesù.

Essendovi quindi la presenza di elementi poco consoni con l’atto eucaristico, la Santa Inquisizione obbligò il pittore a cambiare alcuni dettagli dell’opera, cosa che però il Veronese rifiutò, ma accettò di cambiarne il titolo da ‘Ultima Cena’ a ‘Cena a Casa di Levi’, dove Levi era un esattore delle tasse, che ospitò Gesù in un pranzo dove lo stesso Levi annunciò la sua conversione al cristianesimo.

Hai bisogno di aiuto in Dal Rinascimento al Romanticismo?
Trova il tuo insegnante su Skuola.net | Ripetizioni
Registrati via email