blakman di blakman
VIP 9176 punti

William Turner - L'incendio della Camere dei Lord e dei Comuni


In incendio delle Camera dei Lord e dei Comuni, Turner ritrasse l’incendio che distrusse il Parlamento di Londra nella notte tra il 16-17 ottobre del 1834. Il drammatico evento fu studiato dal vero dall’artista che con alcuni allievi dell’Accademia ne tracciò schizzi a matita e ad acquarello da diversi punti di vista, sia spostandosi in barca sulle acque del Tamigi, sia dai ponti sul fiume. I bozzetti eseguiti con straordinaria modernità, testimoniano l’attenzione dell’artista per i mutevoli effetti della luce. La tela risulta inquadrata da due quinte di spettatori, una assiepata sulla riva del fiume, a sinistra, e l’altra seduta a cavalcioni della balaustra del ponte di Waterloo, qui solo accennato a destra.
Il ponte di Westminster segna l’orizzonte suggerendo una prospettiva infinita, mentre una diagonale di barche si interrompe nel centro dove si riflette la luce delle fiamme che bruciano il Palazzo del Parlamento. Turner è riuscito a cogliere l’attimo in cui un imprevisto colpo di vento allontanò l’incendio dall’abbazia di Westminster, lasciandone apparire le torri biancheggianti nel fumo a destra della cortina di fuoco. Il vorticoso turbine di fiamme si estende in direzione dell’osservatore e domina totalmente lo spazio ellittico della composizione, rendendo impercettibili le forme e illimitati i confini spaziali. La struttura a vortice fu utilizzata dall’artista per esprimere con grande forza visiva l’intensità travolgente delle energie cosmiche.

Hai bisogno di aiuto in Dal Rinascimento al Romanticismo?
Trova il tuo insegnante su Skuola.net | Ripetizioni
Registrati via email