marcvs di marcvs
Bannato 703 punti

Turner - Didone costruisce Cartagine


Il più celebre pittore inglese dell’epoca fu sicuramente William Turner (1775-1851), che del paesaggio diede un’interpretazione lirica e soggettiva, che nel corso degli anni andò facendosi sempre più libera e astratta, fino a quasi dissolvere la natura in una fantasia sfrenata di luce e colore. Negli anni della formazione l’artista manifestò subito un interesse per la pittura del vero del paesaggio.
Egli si spostò nelle regioni più lontane e sperdute dell’Inghilterra, del Galles e della Scozia, per fermare nei propri schizzi gli effetti atmosferici di un determinato momento o di una particolare stagione. In Svizzera realizzò centinaia di disegni, colpito dallo straordinario e a lui ancora ignoto paesaggio delle Alpi; a Parigi fu attratto dai capolavori del Musée Napoléon (l’attuale Louvre).

Didone costruisce Cartagine


Il soggetto della tela tratto dall’Eneide virgiliana era molto diffuso in ambito anglosassone, in quanto già dalla fine del XVIII secolo si era andata affermando la moda d’istituire una sorta di parallelo tra le vicende dell’antica Cartagine, in lotta contro il dominio romano, e l’Inghilterra impegnata nelle guerre contro l’impero napoleonico.
Nel dipinto di scorge a sinistra la regina Didone, fuggita da Tiro, mentre dà disposizioni per la costruzione della città; di fronte a lei, con l’elmo e un manto nero, Enea, l’eroe sopravvissuto all’incendio di Troia, che fu amato dalla regina.
Al centro dell’interesse di Turner vi è il sentimento della natura più che la sua resa oggettiva. Anche il viaggio in Italia (1819) non cambiò tale impostazione. Anzi, decisivo fu il soggiorno a Venezia, dove le condizioni atmosferiche, in particolare la luce unica della laguna, anziché indurlo a una pittura oggettiva lo portarono a dipingere acquarelli sempre più svincolati dalla rappresentazione oggettiva, fino a divenire pure variazioni sui colori.
Hai bisogno di aiuto in Dal Rinascimento al Romanticismo?
Trova il tuo insegnante su Skuola.net | Ripetizioni
Registrati via email