sc1512 di sc1512
Ominide 5764 punti

-La Pietà-

La Pietà è un dipinto di Tiziano, realizzato per la sua sepoltura tra il 1575 e il 1576, infatti, doveva essere posto in una cappella della Basilica di Santa Maria Gloriosa dei Frari, luogo in cui Tiziano aveva detto di voler essere sepolto dopo la sua morte.
Tiziano non riuscì a portare a termine l’opera, poiché morì a causa della peste nell'agosto del 1576; il lavoro venne, comunque, portato a termine da Palma il Giovane.

Su uno sfondo raffigurante una nicchia, sono rappresentati i quattro tipici personaggi della Pietà: Gesù, la Madonna, la Maddalena e Nicodemo; quest’ultimo è un probabile autoritratto di Tiziano.

Nicodemo è raffigurato mentre tiene la mano di Gesù, il quale è sostenuto dalla Vergine; alla sua destra vi è la Maddalena, con una mano alzata.

Ai loro lati vi sono due capitelli a testa di leone su cui poggiano due stati di un profeta (Mosè) e di una sibilla; sul capitello di destra vi è una tavoletta, dove Tiziano e il figlio chiedevano di essere salvati dall’epidemia di peste.

Nell’opera non vi è una grande cura del particolare, come si nota dal modo in cui è realizzata l’ambientazione, ma anche dal modo in cui sono realizzate le mani di Gesù e di Nicodemo; comunque guardando dalla distanza il quadro, tutte le figure rappresentate risultano ben definite.

Hai bisogno di aiuto in Dal Rinascimento al Romanticismo?
Trova il tuo insegnante su Skuola.net | Ripetizioni
Registrati via email