blakman di blakman
VIP 9176 punti
Questo appunto contiene un allegato
Tiziano - Amor sacro e Amor profano scaricato 55 volte

Amor sacro e Amor profano

Amor sacro e Amor profano, realizzata per le nozze nel 1514 di Nicolò Aurelio con la nobildonna padovana Laura Bagarotto (i loro stemmini si trovano al centro del sarcofago e nel bacile). La scena è ambientata in un paesaggio idilliaco: al centro, sedute sull'orlo di un antico sarcofago trasformato in fonte, vi sono due donne simili: quella di sinistra indossa una sontuosa veste, guanti e gioielli, ha il capo coronato di mirto e tiene nella destra delle rose ,mentre con il braccio sinistro si appoggia a un'urna; quella di destra è nuda, coperta solo da una stola bianca e da un manto di raso rosso, guarda la vicina e regge con il braccio alzato un piccolo braciere ardente. Tra loro vi sono un bacile e un putto alato che agita l'acqua con la mano. E' probabile che le due donne incarnino i due tipi di amore, quello terreno e quello celeste, ispirandosi alle teorie della filosofia neoplatonica, che esaltava la superiorità dell'amore ideale rispetto a quello passionale: la donna vestita in abiti nuziali e coronata di mirto sarebbe Venere terrena, forza generatrice della natura, e rappresenterebbe la sposa ideale, che si rivolge direttamente allo spettatore; quella nuda sarebbe la più importante Venere celeste (è infatti posta più in alto), principio metafisico della bellezza dell'amore eterno (la fiamma che arde), che pare indicare la retta via alla compagna; la sua nudità non ha qui valore erotico, bensì è simbolo di purezza e sincerità. Il piccolo Cupido svolgerebbe il ruolo di mediatore fra terra e cielo. A questi due tipi di amore entrambi positivi si contrappone l'amore passionale, raffigurato nel bassorilievo del sarcofago, con un'erma di Priapo (dio della lussuria), dei cavalli (simbolo della passione incontrollata) e Marte che punisce Adone (amante di Venere e quindi allegoria del tradimento coniugale).

Hai bisogno di aiuto in Dal Rinascimento al Romanticismo?
Trova il tuo insegnante su Skuola.net | Ripetizioni
Registrati via email