blakman di blakman
VIP 9176 punti

Pellegrino Tibaldi - La chiesa di San Fedele a Milano

La chiesa milanese che forse meglio esprime l'applicazione del pensiero controriformato di Carlo Borromeo è San Fedele, realizzata a partire dal 1569 per i gesuiti da Tibaldi. La chiesa ha una facciata a due ordini che rievoca i canoni michelangioleschi e risente di quella del Gesù a Roma, rispetto alla quale appare tuttavia più compatta, sebbene maggiormente decorata nel frontone, nelle nicchie con statue, nei rilievi, nelle epigrafi incorniciate e nel portale a timpano arcuato. La pianta è longitudinale e ad aula unica a due campate quadrate senza navate laterali, per evitare distrazioni, convogliare gli sguardi verso la zona più sacra, il presbiterio, e permettere un'omogenea diffusione della luce e del suono durante la predicazione. Appena rientranti sono le cappelle, che permettono atti di devozione privata senza che sia ostacolato lo svolgimento delle funzioni principale all'altare maggiore. Sopra il presbiterio si alza il tiburio con cupola, realizzata dopo la partenza nel 1587 di Tibaldi per la Spagna, che illuminano in modo maggiore rispetto al resto della chiesa la zona occupata dai celebranti.

Hai bisogno di aiuto in Dal Rinascimento al Romanticismo?
Trova il tuo insegnante su Skuola.net | Ripetizioni
Registrati via email
Consigliato per te
I Licei Scientifici migliori d'Italia secondo Eduscopio 2017