blakman di blakman
VIP 9176 punti
Questo appunto contiene un allegato
Santa Maria della Pace a Roma scaricato 12 volte

Santa Maria della Pace a Roma-Pietro da Cortona

Oltre che grande pittore Pietro da Cortona fu architetto, e tra le sue opere più celebri va citato il rinnovamento della chiesa quattrocentesca di Santa Maria della Pace a Roma, cui l’artista si dedicò tra il 1656 e il 1657. Oltre alla ristrutturazione dell’interno, l’intervento coinvolse la facciata e l’area della piazza antistante l’edificio, secondo la tipica concezione barocca che lega strettamente le architetture allo spazio in cui si collocano. La chiesa sorgeva proprio sull’incrocio tra due vie; in posizione un po’ sacrificata: per valorizzare la visione frontale e suggerire un effetto di teatralità, Pietro da Cortona decise di far precedere il prospetto di una sorta di pronao classico convesso affiancato da due strutture che si prolungano negli edifici adiacenti, creando così una piccola piazza ad andamento irregolare che incornicia ed esalta l’edifico. Il pronao si espande a occupare lo spazio cittadino ed è sormontato da un secondo ordine, anch’esso dal profilo leggermente convesso e impreziosito da lesene e colonne nonché da un finestrone centrale incorniciato da un timpano composito. Per coloro che arrivano davanti a Santa Maria della Pace provenendo dalla stretta via che la fronteggia, la complessa struttura dell’edificio si presenta come su una sorta di palcoscenico teatrale.

Hai bisogno di aiuto in Dal Rinascimento al Romanticismo?
Trova il tuo insegnante su Skuola.net | Ripetizioni
Registrati via email