Ominide 438 punti

John Constable

E' inglese e vive la sua infanzia in campagna. E' figlio di un mugnaio. La fattoria in cui abita viene dipinta molto spesso nei suoi quadri. Constable è il padre degli impressionisti. Studia molto il cielo, le nuvole nei vari momenti della giornata, il paesaggio secondo la luce, gli elementi atmosferici, proprio come gli impressionisti. Constable ispirerà poi Delacroix.

Carro di fieno

Il paesaggio non è incombente, nemico, ma è un paesaggio familiare. Non è una rappresentazione fedele della realtà.
Attraverso schizzi di elementi del paesaggio. li assembla per rendere l'idea di un paesaggio come pretesto per raccontare la vita degli uomini che ci stanno dentro (teatro dell'agire umano, dove si svolge la vita dell'uomo).
Con il paesaggio vuole dire altro. Guarda Tiziano e i Carracci. Studia il passato ma il suo stile è autonomo e originale. Viene criticato perchè non sapeva dipingere.

William Turner

Precursore della pittura astratta. Studia alla Royal Academy, disegno, prospettiva. Viaggia tantissimp, anche in Europa, Francia, Svizzera, Italia e si ferma a Venezia. Turner porta la luce e le emozioni che ricerca da questa cultura.
Incontra la politica del sublime. Nella prima fase disegna rappresentando la realtà mentre nella seconda fase si libera del realismo e concentra lo studio sulla luce e il colore, prediligendo temi come il cielo, l'acqua e il mare. Con le pennellate di colore crea emozione.

Francesco Hayez

Italiano nato a Venezia. Mazzini lo ha definito come caposcuola della pittura storica. Si inserisce nella corrente romantica interessandosi di fatti storici. Frequenta l'accademia delle Belle Arti. Vince il premio "Roma" e si trasferisce a Roma, centro di raccolta di pittori neoclassici e romantici, dove ha modo di studiare i grandi del rinascimento e l'arte classica. Canova lo introduce alla carriera. Si sposta poi a Milano nel 1823 (durante i primi moti rivoluzionari).
Si mette in contatto con l'alta borghesia che ha sensibilità verso l'Italia divisa. Ha molti incarichi e onori.
In un primo momento ha una tendenza neoclassico però successivamente romantica, lui vuole rappresentare il vero non la realtà cruda, ma un vero raccontare i sentimenti proprio e degli altri.

Il bacio-1859

Questo quadro lo caratterizza. L'uomo sta salutando con un bacio la sua amata prima di partire. Poggia la gamba sullo scalino. Lo sfondo è privo di decorazione, è scabro. I colori principali sono l'azzurro cangiante, quasi seta per la donna e rosso per l'uomo.

Hai bisogno di aiuto in Dal Rinascimento al Romanticismo?
Trova il tuo insegnante su Skuola.net | Ripetizioni
Registrati via email