Ominide 2983 punti

Palazzo Fodri e Palazzo Vendramin-Calergi


Assorbita la lezione del Rinascimento fiorentino, gli architetti dell’Italia settentrionale interpretarono in modo diverso la tipologia del palazzo, preferendo, a seconda delle tradizioni e dei materiali locali, strutture più o meno compatte, sobrie e rigorose o ricche di decorazioni in cotto e marmo. Gli architetti padani applicarono l’accentuato decorativismo tipico dell’area lombarda, come il Palazzo Fodri a Cremona, rinnovato a partire dal 1490 fino ai primi anni del Cinquecento da Guglielmo de Lera. La facciata principale presenta cornici marcapiano in terracotta con soggetti all’antica, clipei con teste sporgenti di nobildonne, di umanisti e di condottieri e un cornicione con mondature e mensole di tipo classico. Il cortile quadrangolare ha due ordini di arcate, reali e cieche, con grafiti, decorazioni in cotto di scene mitologiche e colonne a candelabra. A Venezia i palazzi, per assenza di necessità difensive, erano stati concepiti aperti e luminosi fin dal XIV secolo. Erano organizzati in senso orizzontale e verticale: il piano terreno era adibito alle attività mercantili, il piano nobile ospitava saloni di ricevimento, i piani superiori le stanze abitative, le ali laterali i servizi. Questo modello venne rinnovato in senso rinascimentale da Mauro Codussi nel bellissimo palazzo Vendramin-Calergi. In esso il tradizionale loggiato gotico a bifore acute con quadrilobi viene trasformato in uno con bifore e oculi entro arcate a tutto sesto, separate da esili colonnine; per mantenere la consueta separazione tra zona centrale residenziale e ali laterali per i servizi, il ritmo delle colonne è raddoppiato e arricchito da pilastri con decorazioni all’antica, mentre il fronte è unificato da un sobrio fregio con stemmi. Il risultato, valorizzato dal riflesso dell’acqua, è di grande leggerezza e movimento, qualità tipiche del Gotico veneziano e opposte al rigore e alla monumentalità dei palazzi toscani

Hai bisogno di aiuto in Dal Rinascimento al Romanticismo?
Trova il tuo insegnante su Skuola.net | Ripetizioni
Registrati via email
Consigliato per te
Come fare una tesina: esempio di tesina di Maturità