Ominide 2387 punti

Ci fu la riscoperta dell'architettura romana, e la ripresa degli ordini classici, usando forme geometriche elementari per la definizione delle piante e privilegiando le volte a vela su pianta quadrata e le volte a botte. I nuovi palazzi avevano un cortile al centro dell'edificio (ripreso dall'antico) che prevedeva un complesso edilizio chiuso con piccole aperture al piano terreno e finestre regolari. Il rivestimento è costituito dal bugnato e dai semipilastri.

Palazzo Quaratesi: è una casa torre con un bugnato in pietra forte. Ai piani superiori si aprono monofore centinate con cornici marcapiano. Il tutto è coronato da un'altana quattrocentesca con colonne d'ordine dorico e il portone d'accesso venne realizzato successivamente e incorniciato da bugne. Dopo il portone si apre un atrio dal quale si accede allo scalone che porta ai vari piani dell'edificio.

Palazzo Davanzati: è una casa torre su più livelli. Ha una facciata alta e stretta con un rivestimento in pietra arenaria con tre grandi portici al piano terreno e tre file di ampie monofore, ad arco ribassato con cornici marcapiano ai piani superiori. L'altana cinquecentesca all'ultimo piano presenta una serie di colonnine sulle quali poggia la gronda aggettante. L'atrio è coperto da volte a crociera e diviso in tre campate. Il cortile è il centro del palazzo, dal quale si vedono i piani soprastanti e in cui ci sono gocciolatoi che convogliavano l'acqua piovana entro una cisterna.

Hai bisogno di aiuto in Dal Rinascimento al Romanticismo?
Trova il tuo insegnante su Skuola.net | Ripetizioni
Registrati via email