Opere di Rossellino, Bramante, Michelangelo e Laurana

ROSSELLINO:
1.Palazzo Piccolomini: Appartiene ad una serie di edifici che circondano una piazza. La struttura è simile a quella del palazzo Rucellai. Possiede un impianto parallelepipedo e i suoi vari ambienti si organizzano attorno ad un cortile centrale, nel quale si accede da un portale principale o da uno laterale che si apre sulla piazza. Il fronte posteriore è composto da un triplice loggiato con colonne sormontate da archi al pian terreno e al secondo piano e con colonne trabeate al secondo piano.

6 BRAMANTE (archietto):
1.San Pietro in Montorio: Il tempietto, di piccole dimensione è sopraelevato rispetto al cortile in cui si trova. La forma circolare rispecchia la tipologia di tempio dell’Impero Romano, quando si aprì ad altri influssi. Particolare l’alternanza di colonne che sorregge un’alta trabeazione di metope e triglifi. La ringhiera coincide con il balconcino in maniera simmetrica. La struttura è ricoperta da una cupola emisferica sulla quale si alza un’alta lanterna.

2.Chiesa di Santa Maria: Ampliò la Chiesa a croce latina facendola diventare a croce commissa, non adatta allo stile rinascimentale. Dipinse la volta a botte, in quanto non poteva allungare la pianta per la presenza della strada.


7 MICHELANGELO (scultore):
1.Madonna della scala: Simile a San Giorgio il Drago di Donatello, in quanto le figure sono stiacciate, in rilievo poco definito.

2.Battaglia dei Centauri: Rappresenta una gigantomachia con una contorsione dei corpi che emergono prepotentemente dalla pietra. I corpi risultano contorti ed intravedono molteplici piani.

3.Il Bacco: Rappresentazione di un giovinetto, Bacco, dio dell’ebbrezza, nella sua attività con un satiro appoggiato ad un tronco. Le immagini a cui fece riferimento sono derivate da un'educazione classica.

4.Pietà di San Pietro: Michelangelo realizzò quattro pietà, tema che riprese dall’Europa orientale (Madonna con in braccio il figlio morto).
Prima Pietà: Pietà di Michelangelo giovane nella prima cappella. Presenta una forma piramidale, rinascimentale classica ed una particolare levigatezza. Il Cristo morto contrasta con l’abito (ricchissimo panneggio) della Madonna, più giovane del figlio in quanto era una figura ideale, senza età, bella, giovane e serena con un volto velato di stanchezza. La posizione del braccio penzolante del figlio diventò un’icona che trasmetteva l’idea del Martirio e della passione.

8 LAURANA:
1. Palazzo ducale di Urbino: Il palazzo è in laterizi e ha forme articolate che si adattano alla conformazione naturale della collina. Il palazzo è la sede della famiglia Montefeltro. Il fronte che guarda verso valle ha l’aspetto di mura urbane dominate da due torri che sottolineano l’importanza dell’orientamento della nuova città, verso Roma. Le due torri cilindriche che serrano la facciata dalla quale sporge un triplice loggiato che contribuisce a sottolineare l’aspetto inoffensivo delle torri stesse.

Hai bisogno di aiuto in Dal Rinascimento al Romanticismo?
Trova il tuo insegnante su Skuola.net | Ripetizioni
Registrati via email