Ominide 2387 punti

Sisto IV fu il continuatore ideale dei grandiosi progetti di Niccolò V. Ha come modello di riferimento Augusto, era un uomo dotto e si circonda di intellettuali. Restituì al popolo romano il Campidoglio, dove vennero collocati rilievi e bronzi antichi tra cui la Lupa. Commissionò il ponte Sisto che e la Cappella Sistina. Allo stesso scopo aprì la Via Sistina (l'odierno Borgo Sant'Angelo). Fece anche ricostruire San Vitale.
Innocenzo VIII fece interventi più scarsi rispetto a quelli del suo predecessore. Durante il suo pontificato ebbe comunque inizio quel revival classicista.
Alessandro VI

Ponte Sisto: Nella Roma antica uno dei ruoli più importanti del sovrano era quello di promuovere ponti e lo fece in occasione del Giubileo del 1475 e doveva facilitare l'accesso a San Pietro dei pellegrini provenienti dalla riva sinistra del Tevere

Cappella Sistina: è integrata nel complesso delle mura vaticane ed è una grande sala rettangolare alta due volte la lunghezza e faceva parte della cinta merlata. E' illuminata da grandi finestroni con lesene piatte che reggono la grande volta lunettata. Venne costruita su una già esistente ma tutto l'edificio venne rivestito di una cortina laterizia e rinforzato da un basamento a scarpa; furono realizzate nuove volte sia nella copertura e venne consacrata alla Vergine

Ospedale di Santo Spirito: Venne costruito in occasione del giubileo in cui c'era rischio peste. E' un edificio del VIII secolo ristrutturato da Eugenio IV e Sisto lo ricostruisce dalla base dopo essere stato distrutto da un incendio. E' una struttura urbana e ha 2 grandi bracci con bifore e trifore e con un porticato con paraste addossate

Hai bisogno di aiuto in Dal Rinascimento al Romanticismo?
Trova il tuo insegnante su Skuola.net | Ripetizioni
Registrati via email