Ominide 34 punti

Michelangelo Buonarroti

Michelangelo faceva parte dell’Età d’oro(fine del 400 e buona parte del 500) del Rinascimento e insieme a lui c’erano altri suoi colleghi, quali Leonardo e Raffaello. Michelangelo nasce nel 1475 a Caprese e muore all’età di 89 anni. Egli rappresenta l’artista per eccellenza perché nasce come scultore e fondamentale nel suo percorso fu lo studio di Giotto, di Masaccio e anche dei fratelli Pisano, perché sono stati gli unici che hanno dato dignità all’uomo in quanto non prendevano in considerazione l’esteriorità, ma la grandezza dell’uomo. All’etá di 6 anni Michelangelo già scolpiva e appartengono a quest’età due opere:” Battaglia dei Centauri” e “Madonna della Scala”, a 12 anni, invece, realizzó il reggicandelabro con l’Angelo. Il padre, che era podestà, lo ostacolava perché quello dello scultore non era ritenuto un buon mestiere. Michelangelo compì i suoi primi studi a Firenze perché il padre lo mandó a fare l’apprendista nella bottega del Ghirlandaio. In questo percorso che Michelangelo fece dal Ghirlandaio non c’è nessun prodotto perché il suo lavoro supera quello del maestro. Tutta la scultura di Michelangelo si racchiude in una famosa quartina in cui lui dice che la materia possiede una forma perfetta e il compito dell’artista è quello di tirare fuori questa forma attraverso la sensibilità
Hai bisogno di aiuto in Dal Rinascimento al Romanticismo?
Trova il tuo insegnante su Skuola.net | Ripetizioni
Registrati via email