Ominide 2984 punti

Giuseppe Venenzio Marvugli - Palazzina cinese nel parco della Favorita

Parallelamente alla diffusione del Neoclassicismo, in tutta Europa si manifestò la tendenza a impiegare elementi architettonici e decorativi tratti dal mondo orientale. Il caso forse più interessante in Italia è costituito dalla Palazzina cinese nel Parco della Favorita a Palermo, progettata da Giuseppe Venanzio Marvuglia per Ferdinando IV tra il 1799 e il 1802. Si tratta di un curioso edificio in parte neoclassico e in parte ispirato a modelli cinesi. L’impianto neoclassico è evidente nella composizione proporzionata e simmetrica, nel pronao, nella loggia del pianto più alto. Elementi di derivazione orientaleggiante, esotici e stravaganti, sono riscontrabili invece nel baldacchino che sovrasta il portico d’ingresso, nei pennacchi posti sugli angoli della costruzione e nelle scale cilindriche che affiancano l’edificio. La stessa compresenza di elementi di origine diversa si ritrova all’interno, dove alcune stanze presentano motivi decorativi d’ispirazione cinese, altre mostrano affreschi in stile pompeano. La libertà di accostamenti nell’architettura e nell’apparato decorativo è giustificata dalla destinazione d’uso dell’edificio, sorto all’interno del parco della Favorita voluto dal re come riserva di caccia e luogo di diletto della corte.

Hai bisogno di aiuto in Dal Rinascimento al Romanticismo?
Trova il tuo insegnante su Skuola.net | Ripetizioni
Registrati via email
Consigliato per te
I Licei Scientifici migliori d'Italia secondo Eduscopio 2017