Video appunto: Mantegna, Andrea - Vita

Andrea Mantegna



Andrea Mantegna nacque a Padova nel 1430, e morì a Mantova nel 1506.
La sua formazione artistica si svolse nella bottega padovana del pittore e collezionista di antichità Francesco Squarcione , dove assimilò il gusto per la rievocazione classica.

Il Polittico di San Luca di Andrea Mantegna



Questo polittico venne realizzato per la Chiesa di Giustina a Padova.

Quest'opera ha come soggetto centrale San Luca evangelista, sormontato dal Cristo in pietà fra i dolenti e otto santi post in due ordini sovrapposti.
La modernità della composizione, che a prima vista potrebbe sembrare di gusto tardogotico, risiede nell'unificazione spaziale prospettica delle due diverse tavole: creata dal gradino di marmi policromi che forma la base sulla quale sono appoggiati i santi del registro inferiore e della vista dal basso dei personaggi del registro inferiore.
La cornice, ad oggi perduta, doveva dare l'impressione che i santi si affacciassero da una balconata.
Vediamo san Luca rappresentato con una dignità classica , quasi fosse un senatore romano.
Mantegna raffigura in pitture, con perfetto illusionismo , marmi preziosi di varia natura e colori, raffinate decorazioni scultoree, oggetti di uso quotidiano e frutti.

La Pala di San Zeno di Andrea Mantegna



Questa pala venne realizzata tra il 1457 ed il 1459 per la Basilica di San Zeno a Verona .
Nella pala è raffigurata la Madonna, che siede in atteggiamento di placida, rassicurante serenità su un trono elevato, circondato da vivaci angeli intenti a leggere o a suonare.
Anche negli scomparti laterali, gli otto santi sono colti in posizioni diverse e naturali.
Parte integrante dell'opera è la cornice architettonica in legno intagliato dorato e decorato in colore azzurro; tale cornice, al tempo stesso unisce e divide i tre pannelli.