Video appunto: Mantegna, Andrea - Esordi a Mantova

Gli esordi a Mantova di Andrea Mantegna



Andrea Mantegna nacque a Padova nel 1430, e morì a Mantova nel 1506.
La formazione artistica del pittore avviene nella bottega del padre pittore e collezionista di antichità Francesco Squarcione ; da cui assimila il gusto per la rievocazione classica e la pratica quotidiana con le testimonianze del passato.

Nel 1456 Ludovico Gonzaga , marchese di Mantova, offre l'incarico di pittore di corte ad Andrea Mantegna.
Il pittore, stipendiato dalla famiglia Gonzaga, vivrà anni di alterne fortune fino alla sua morte, che avverrà nel 1506.

Il Cristo morto di Andrea Gonzaga



Opera composta intorno al 1501, vediamo il Cristo morto rappresentato di scorcio con un effetto drammatico, dove l'inquadratura è stretta sul corpo corto del Salvatore.
Cristo è sdraiato sulla cosiddetta pietra dell'unzione, semicoperta dal sudario dopo che il suo corpo è stato lavato e profumato con gli unguenti prima della sepoltura.
I colori nel dipinto sono freddi e smorzati.
Il pittore, in quest'opera padroneggia perfettamente la prospettiva centrale, ma compie alcuni aggiustamenti per render il dipinto fruibile: rimpicciolisce i piedi, che altrimenti occuperebbero tutta la tavola e fa in modo che il corpo sia comunque interamente visibile.