Ominide 644 punti

Ritratto di Giovane 1527-1530


L'opera si trova oggi alle Gallerie dell'Accademia di Venezia.

Il Giovane gentiluomo tra i 20-25 anni in piedi appoggiato al tavolo cosparso di oggetti tra cui : una coperta, una lucertola, dei petali, mentre sullo sfondo sono appesi il liuto e il corno da caccia e una berretta con appesa una medaglia ed una casa dietro di lui dove sono appoggiate delle chiavi, un volume, uno scrittoio e un pacco di lettere e anche una lettera aperta. Il giovane è stato identificato come un membro della famiglia nobile dei Rover di Treviso.
Il dipinto è sempre stato chiamato dagli studiosi: Ritratto di giovane gentiluomo nello studiolo però nel dipinto non c'è un'ambientazione tipica da studiolo e inoltre il libro sfogliato dal giovane non è un testo di musica ma un registro dei conti, ciò significa che l'uomo ritratto non è un umanista ma un uomo d'affari.
Sullo sfondo sono appesi gli oggetti da cacci e della musica , le attività che il giovane ha deciso di lasciare per intraprendere una vita più impegnativa. Anche la vita amorosa è stata lasciata alle spalle e lo testimoniano i petali di rosa lasciasi sul tavolo che è il fiore dell'amore. Il personaggio ritratto volge lo sguardo allo spettatore per renderlo partecipe e testimone del cambiamento di vita.
Sopra la coperta c'è il ramarro, simbolo di resistenza all'amore, rifiuto delle pratiche amore e di altre attività.
Hai bisogno di aiuto in Dal Rinascimento al Romanticismo?
Trova il tuo insegnante su Skuola.net | Ripetizioni
Registrati via email