Ominide 644 punti

Il matrimonio Mistico di Santa Caterina di Lorenzo Lotto


Il dipinto è riferito agli anni 1506-8 oggi al Alte Pianakothek di Monaco
Si tratta dell'ultima opera trevigiana per ragioni culturali o per ragioni di commissione. forse il destinatario dell'opera era Bernardo de' rossi (vescovo di Treviso) perché una delle opotesi è che Santa Caterina è rappresentata con le sembianze della sorella di Bernardo de Rossi ossia Giovanna de' Rossi.
La seconda ipotesi è che forse il quadro è citato nei beni del vescovo come Madonna e San Joseph.

Il matrimonio mistico esplica la conversione di Caterina che prima di diventare moglie di Cristo era dedita agli studi filosofici e pagani.

Il matrimonio viene espresso con il gesto della santa di offrire la propria mano all'anello dello sposo cioè Gesu' bambino tra le braccia della Madonna che osserva il momento della conversione.

L'altra mano di Caterina posa sul petto come segno di dedizione verso la religione cristiana e non più le discipline umanistiche. A destra della composizione in un angola un santo vecchio barbato con un libro tra le mani è stato identificato come Giuseppe ma l'attribuzione del libro (ovvero di facoltà intellettuali) al padre di Gesù non sarebbe corretto . Inoltre il santo non porta l'aureola che lo identificherebbe come tale. Il colto vecchio sapiente è un eremita descritto nel Catalogus Sanctorum.


Sullo sfondo due asini e il padrone che simboleggiano la vita mondana ovvero il mondo che ora Caterina disprezza poiché adora Dio.
Hai bisogno di aiuto in Dal Rinascimento al Romanticismo?
Trova il tuo insegnante su Skuola.net | Ripetizioni
Registrati via email