Video appunto: Longhena, Baldassare - Chiesa di S. Maria della Salute - Descrizione
La Chiesa della Salute, la cui costruzione ha inizio nel 1631, è l’opera più importante dell’architetto veneziano Baldassare Longhena.
L’edificio si affaccia sul Canal Grande, nel punto in cui esso si immette nel bacino antistante il complesso di S. Marco (Basilica, Piazza S.
Marco e Palazzo Ducale). In pratica, essa si trova alla confluenza del Canal Grande con il Canale della Giudecca ed essendo la sua forma poligonale, essa offre alla vista lati sempre diversi. Fu costruita come ex voto in seguito ad una epidemia di peste che aveva colpito Venezia; nel 1630, il governo veneziano bandì un apposito concorso fra gli architetti e Longhena ne risultò il vincitore.
Essa è a pianta centrale ottogonale e tale scelta fu dettata da esigenze urbanistiche anche se in contrasto con quanto stabilito dalla Controriforma. Tuttavia, per attutire un eventuale scontro con la curia romana, fu deciso di aggiungere un secondo ambiente presbiteriale per lo svolgimento delle funzioni, venendo così di fatto a separare lo spazio riservato ai fedeli e quello previsto per i riti.

All’interno, l’ottagono è circondato da un deambulatorio separato dallo spazio centrale da grandi archi che corrispondono a sei cappelle, poiché il settimo passaggio serve da ingresso dei fedeli e l’ottavo per accedere al presbiterio. Il ricordo di esempi bizantini, per altro sempre presenti nell’architettura veneziana, ci rimanda direttamente alla basilica di S. Vitale di Ravenna.
L’esterno, pur essendo barocco, è immerso nella realtà veneziana perché sviluppa motivi del classicismo cinquecentesco italiano. La facciata presenta delle semicolonne con architrave e timpano aggettanti che ricordano il Palladio. La cupola, sormontata da un ‘elegante lanterna, vasta e maestosa, è a calotta ed è priva di costoloni, caratteristica che la rende più leggera e sembra essere sorretta dalle volute di raccordo. Queste ultime suggeriscono l’idea di un nastro che si snoda piuttosto che quella di un elemento architettonico che serve a controbilanciare la spinta laterale della volta.
All’edificio, arrivando dal Canale, si accede mediante un’ampia gradinata