blakman di blakman
VIP 9176 punti
Questo appunto contiene un allegato
Longhena, Baldassarre - Santa Maria della Salute scaricato 29 volte

Baldassare Longhena - Santa Maria della Salute

Nel 1630 il senato della Repubblica di Venezia decise di innalzare, come ex voto per la fine della terribile pestilenza di quell’anno, una grande chiesa dedicata alla Vergine. Il progetto di Longhena prevedeva un edificio formato da tre ambienti in successione: un corpo a pianta ottagonale con un profondo deambulatorio sul quale si aprono sei cappelle radiali di forma quadrangolare, un presbiterio rettangolare bi absidato e un coro rettangolare, sede dell’altare maggiore. All’interno, l’ottagono centrale è collegato alle cappelle e al presbiterio attraverso una successione di archi in infilata prospettica che, insieme ai giochi di luce e di colore derivanti dall’accostamento dell’intonaco bianco e della pietra grigia delle membrature architettoniche, creano uno scenografico effetto di coerenza e di unitarietà spaziale. All’esterno colpisce immediatamente la grande cupola centrale, perfettamente in linea con la tradizione veneziana, impostata su un tamburo ottagonale raccordato al corpo della chiesa da coppie di contrafforti a voluta. Oltre a svolgere una funzione statica, contribuendo a scaricare il peso della volta, essi imprimono all’insieme uno spiccato movimento rotatorio. Il presbiterio è coperto da una cupola di minori dimensioni, affiancata da due campanili. Anche all’esterno la pietra bianca del corpo dell’edificio contrasta con il grigio delle lastre di piombo del rivestimento delle cupole, conferendo alla struttura architettonica un’accentuata luminosità cui concorre anche la peculiare atmosfera della laguna veneziana.

Hai bisogno di aiuto in Dal Rinascimento al Romanticismo?
Trova il tuo insegnante su Skuola.net | Ripetizioni
Registrati via email