J.lee di J.lee
Ominide 1094 punti

Il Cenacolo

Opera profana, rappresentante l’ultima cena di Cristo con gli apostoli a Gerusalemme durante la Pasqua ebraica. I dodici apostoli sono riuniti intorno a un tavolo rettangolare, con Gesù al centro e Giuda sul lato destro. Cristo è colto nell’atto di istituire il sacramento e l’eucarestia. In quest'opera prevalgono le linee dritte per il tavolo, le finestre e il soffitto cassettonato, mentre per i corpi sono curve e miste: infatti i corpi degli apostoli, con una sorta di moto ondoso, divergono dal Cristo raggruppandosi a tre a tre. I colori caldi mettono in risalto la figura principale del Cristo, e sono presenti anche nel paesaggio retrostante (luce del sole). Vi è un utilizzo del chiaroscuro che mette in risalto le ombre, soprattutto negli spigoli dell’ambiente rappresentato. Leonardo usufruisce anche dell'uso della prospettiva: la sala, infatti, è costruita con rigore prospettico (il punto di fuga sta sulla tempia destra di Cristo). Per quanto concerne la composizione, vi è un certo equilibrio tra le figure rappresentate. L'opera è molto significativa, ma semplice nel modo in cui si vuole descrivere un atto importante.


Autore: Leonardo da Vinci
Titolo: Il Cenacolo
Data: 1495 - 1497
Collocazione: Milano, Refettorio di Santa Maria delle Grazie
Tecnica e materiali: Tempera e olio su intonaco
Dimensioni: 460 x 880
Committenza: Fu eseguita su commissione di un nobile, Ludovico Sforza

Hai bisogno di aiuto in Dal Rinascimento al Romanticismo?
Trova il tuo insegnante su Skuola.net | Ripetizioni
Registrati via email