blakman di blakman
VIP 9176 punti

Johann Heinrich Füssli, Giuramento dei tre confederati


Accanto all’interesse per le sculture più imponenti del passato, dalle quali attingere la monumentalità e il senso di drammatico eroismo, c’è in Fussli una vera passione per Michelangelo, fortemente evidente nel Giuramento dei tre confederati sul Rutli. Commissionato al pittore per celebrare il patto stretto nel 1291 fra i cantoni di Uri, Schwyz e Unterwalden contro gli Asburgo, il dipinto ricorda il giuramento degli Orazi di David, ma il confronto fra le due opere rivela forti differenze: in Fussli l’inquadratura dal basso accentua lo slancio verso l’alto dei corpi statuari, che occupano interamente la tela; nel quadro di David, invece, la narrazione è più pacata e la scena è costruita sull’equilibrio tra spazi e figure. Il rifiuto della misura classica in favore di un pittura di grande impatto visivo avvicina l’artista svizzero alla poetica del sublime, tratto estintivo dell’età romantica. La vicinanza stilistica alle forme michelangiolesche è evidente nel forte dinamismo dei confederati, nella loro imponenza eroica e infine nell’acceso cromatismo che caratterizza l’opera.

Hai bisogno di aiuto in Dal Rinascimento al Romanticismo?
Trova il tuo insegnante su Skuola.net | Ripetizioni
Registrati via email