Ominide 2387 punti

Francesco Di Giorgio

Scrisse architettura civile e militare e architettura ingegneria e arte militare. Come Vitruvio afferma che ogni arte deve derivare dalle proporzioni perfette dell'uomo. Vede la città come il corpo e la fortezza come la testa, vede il sovrano come il medico (Filarete). Studia l’antico, soprattutto Vitruvio, e il moderno. Ebbe grande influenza su Palladio e i francesi illuministi, mostra il rapporto tra la testa e il capitello e fa un’analisi sugli ordini. Il suo "Trattato" fu una ricerca continua, raccolta in vari manoscritti, e in diverse stesure sull'architettura e l'ingegneria militare in cui sono contenuti molti disegni, realizzati a chiarimento del testo.

Serlio

Fa una divisione simbolica dei vari ordini:
• toscano é usato per tutti i tipi di fortezze
• dorico per cose che concernono cristo, santi e case di potenti
• ionico per matrone e letterati

• corinzio per la Madonna e i casti
• composito usato negli archi trionfali.
La libertà dell'architetto sta nel combinare insieme elementi di diversi stili. La scena comica deve avere un contrasto di stili, la scena tragica deve presentare edifici nobili perché la scena si svolge solo nelle case dei nobili e la scena satirica deve essere rustica perché fa da cornice alla gente rustica. Scrive 7 libri di architettura sulla prospettiva, sul disegno e sulle antichità di Roma (Colosseo, Pantheon, Arco di Settimio Severo, Tempio di Marte Utore…) e delle opere contemporanee. Dà delle regole generali sulle diverse tecniche dei muri.

Hai bisogno di aiuto in Dal Rinascimento al Romanticismo?
Trova il tuo insegnante su Skuola.net | Ripetizioni
Registrati via email