sc1512 di sc1512
Ominide 5764 punti

-Il San Giorgio di Donatello-

In questa Scultura in Marmo realizzata da Donatello è rappresentato San Giorgio con l’armatura e lo scudo da cavaliere; il personaggio è rappresentato secondo i canoni rinascimentali della perfezione e della veridicità (naturalismo).
Il corpo del Santo è statico ed è leggermente ruotato.
San Giorgio rappresentava la vittoria della razionalità sul male, rappresentato da un Drago (non presente nella scultura).

-Il Profeta Abacuc-

Il Profeta di Abacuc (o Zuccone) è una scultura in marco realizzata da Donatello e originariamente realizzata per essere situata in una delle nicchie del Campanile di Giotto, ossia la Torre Campanaria di Santa Marie del Fiore a Firenze.
Essendo la sua collocazione originaria molto in alto, Donatello per permettere la visione del Corpo e della Testa del Profeta, dovette allungare il suo corpo, infatti la statua risulta essere alta quasi due metri.

Abacuc viene rappresentato in modo molto naturalistico, infatti è raffigurato calvo e con il volto segnato (occhi incavati, borse sotto gli occhi, ecc..); questa bruttezza esteriore non corrisponde necessariamente ad una bruttezza interiore.
Il Profeta è leggermente chinato verso il basso e il suo sguardo è rivolto, appunto, verso il basso, dove vi dovrebbero esserci coloro che vogliono guardare l’opera.

-Monumento Equestre al Gattamelata-

Il Monumento Equestre al Gattamelata è una realizzazione in Bronzo di Donatello, dedicata al condottiero della Repubblica di Venezia Erasmo da Narni e situata nella Piazza della Chiesa di Sant’Antonio di Padova; il Basamento su cui poggia è in Pietra, con un bassorilievo in Marmo.
Il Condottiero è rappresentato con un aspetto fiero, mentre regge con una mano le redini e con l’altra il bastone della guerra.
Il Viso della statua riporta tutti i difetti fisici del personaggio, questi difetti evidenziano la vecchiaia e anche il valore del Condottiero.

-Il Banchetto di Erode-

Il Banchetto di Erode è un rilievo in Bronzo realizzato da Donatello, con la collaborazione del Ghiberti e di Jacopo della Quesrcia, per il Battistero di Siena.
Nel Rilievo sono rappresentate tre diverse scene: nella prima è raffigurata la figlia di Erodiade che chiede, indotta dalla madre, la testa di Giovanni; nella seconda viene rappresentata sempre la figlia di Erodiade che riesce ad ottenere da Erode la testa di Giovanni; nella terza è rappresentata la testa del Battista su un piatto d’argento mostrata dalla figlia di Erodiade a tutti gli invitati del banchetto, che si ritirano a causa di questa visione.

Nella realizzazione è stata utilizzata la tecnica dello Stiacciato, per far risaltare la profondità.
Lo sguardo dell’osservatore è indotto sulle scene anteriori a quella principale dalle linee del pavimento.

-Il David-

Il David è una scultura in Bronzo realizzata da Donatello, in cui viene raffigurato quel fanciullo che con la ragione (intelligenza) era riuscito a sconfiggere Golia.
Questo sottolinea il peso che aveva l’intelligenza nel periodo Rinascimentale.
Il David è rappresentato nudo, con un cappello a punta e dei calzari fino alle ginocchia e la gamba sinistra poggia sulla testa dello sconfitto Golia.
Sono presenti effetti chiaro-scurali.

Hai bisogno di aiuto in Dal Rinascimento al Romanticismo?
Trova il tuo insegnante su Skuola.net | Ripetizioni
Registrati via email