Video appunto: Donatello - Basilica di Sant'Antonio

Le opere di Donatello per la Basilica di Sant'Antonio



Durante il suo soggiorno a Padova di circa 10 anni, Donatello realizzò per la basilica di Sant'Antonio numerose opere in soli due anni; questo periodo di lavori va dal 1444 al 1447.

Il Crocifisso di Donatello



Questa statua raffigurante Gesù crocifisso, fu realizzata da Donatello grazie all'ispirazione che ricevette anni prima visitando Roma: infatti è di ispirazione artistica classica.

Questa però, fu solo un'ispirazione, poiché in realtà l'opera è ben lontana dai modelli di bellezza ideali di allora: infatti, sulla croce è raffigurato un corpo vero e nudo con i muscoli contratti dallo sforzo e dal dolore, così come il viso.
Questa realizzazione "nuda e cruda" rende la statua più realista, che classica.

La Deposizione di Donatello



Questi rilievi sono rimasti dallo smembramento del complesso bronzeo che componeva l'altare maggiore per il Santuario di Sant'Antonio, è considerato uno dei capolavori assoluti dello scultore fiorentino.
Questi rilievi bronzei sono cesellati con estrema cura in ogni minimo particolare; ed inoltre, hanno tridimensionalità e si nota lo studio sulla spazialità eseguito da Donatello.
Nella scena vediamo un gruppo di uomini che sta depositando nel sepolcro Cristo, avvolto nel sudario.
Quattro donne accompagnano la scena ed hanno espressioni esasperate: urlano ed alcune di loro si strappano i capelli.