La vita di Luca della Robbia


Luca della Robbia nasce nel 1400 e muore a Firenze nel 1482.
Egli è uno degli innovatori dell'arte fiorentina: infatti, nel 1432, anno in cui egli ricevette un importante incarico per il Duomo fiorentino, Luca della Robbia risulta iscritto all'Arte dei Maestri di Pietra di Legname, della quale facevano parte gli scultori.


Luca della Robbia e l'invenzione della vetriatura


Luca della Robbia fu maestro nell'arte di scolpire marmo, bronzo terracotta. Egli molto famoso per aver inventato una nuova tecnica di smaltatura applicabile con successo alla scultura; molto resistenze e dalla brillantezza notevole.
Questa tecnica venne chiamata invetriatura.
Questa tecnica consisteva nel modellare l'argilla umida, asciugarla e metterla in forno per poi essere dipinta con smalto al piombo ed altri ossidi colorati, per poi essere rimessa in forno.
Questa tecnica inizialmente nasceva per scopi pratici e per conservare meglio le opere in terracotta; ma successivamente, venne utilizzata per ragioni artistiche.

Il timbro sereno delle sue composizioni ed il recupero di forme e di immagini della classicità antica, con l'aggiunta di un accento cristiano fecero di Luca della Robbia, un importante divulgatore popolare delle formule rinascimentali.
Hai bisogno di aiuto in Dal Rinascimento al Romanticismo?
Trova il tuo insegnante su Skuola.net | Ripetizioni
Registrati via email