sc1512 di sc1512
Ominide 5764 punti

-Eugène Delacroix-

Eugène Delacroix nacque a Saint-Maurice nel 1798, figlio probabilmente del marchese di Talleyrand.
Studiò al Liceo Imperiale di Parigi, fu anch’egli, come Gériacault, allievo di Guérin.
Nonostante l’istruzione neoclassica, egli si distaccò molto velocemente da quella corrente, incarnando caratteri del Romanticismo, come la malinconia, il desiderio di cambiamento, il riferimento ai fatti accaduti nell’epoca medioevale, rivissuti attraverso le opere di grandi scrittori romantici (come Walter Scott o Byron) o la grande creatività e l’esotismo.
Suoi modelli furono Michelangelo, Tiziano e Rubens, ma il suo modo di dipingere migliorò dopo che egli vide le opere di Constable.
Soggiornò nel 1832 in Marocco, dove scoprì la luminosità del cielo dell’Africa e i colori accesi.
Dal Marocco tornò poi in patria, con una serie di bozzetti ed idee a cui attinse tutta la vita.

Delacroix era un colorista, ossia sfruttava e sviluppava al massimo possibile (al sommo grado) gli effetti del colore.
Nelle sue opere si scorgono tratti caratterizzanti del periodo dell’Impressionismo.
Il disegno di Delacroix è immediato, nervoso e fortemente espressivo, già sia negli schizzi che nei bozzetti; il suo disegno è molto essenziale, utilizza la matita in modo leggero e successivamente forte, premuta contro il foglio, per creare forti contrasti chiaroscurali.

Hai bisogno di aiuto in Dal Rinascimento al Romanticismo?
Trova il tuo insegnante su Skuola.net | Ripetizioni
Registrati via email