Ominide 644 punti

Le Opere più importanti di Annibale Carracci


Tra le opere più importanti: I mangiafagioli (1584-1585) alla Galleria Colonna di Roma . L'opera rappresenta il popolo che interrompe il suo rustico pranzo , il contadino infatti sorpreso a mangiare fagioli dallo spettatore. Quest'opera si colloca all'interno della categoria di pittura seicentesca detta di genere, ossia scende che ritraggono il popolo ispirandosi al Campi e ai dei Bassano. Si tratta di una pittura più vivace rispetto a quella di genere quest'ultima influenzata dal Naturalismo. A comprendere la pittura di genere vi sono poi le nature morte che hanno il loro intento simbolico.

Altra opera è la Pietà del 1600 del Museo Capodimonte di Napoli. L'elemosina di San Rocco 1595 di Dresda e affreschi della Galleria di Palazzo Farnese (1597-1600) con le figurazioni di scene d'amore mitologiche ispirate alle metamorfosi di Ovidio, gli affreschi sono un esempio di nuova grande pittura decorativa e una sintesi tra la tradizione del Classicismo romano e la pittura naturalista delle scuole lombarde, venete ed emiliane. Sulla volta affrescata da Annibale Carracci Al centro Il Trionfo di Bacco e Arianna e ai lat Pan e Diana, Paride e Mercurio , l'artista tratteggia le scene mitologiche con uno stile classicheggiante ma in chiave totalmente barocca: la celebrazione degli antichi dei non viene sentita in contrasto con la fede cristiana.
Le lunette della cappella di Palazzo Aldobrandini, commissionate da Odoardo Farnese: due scene scene della Vita della vergine in paesaggi, tra cui la Fuga in Egitto alla Galleria Doria Pamphili di Roma : dove si esprime la prima concezione di paesaggio in cui l'elemento naturalistico non si limita a fare solo da sfondo ambientale e finisce a prevalere l'elemento narrativo e figurativo. Nell'opera il paesaggio va a chiudere l'evento sacro: la famiglia di Gesù intenta a fuggire.


I caracceschi


Numerosi sono i pittori che si formano a Bologna presso l'Accademia degli Incamminati e si ispirano al linguaggio formulato da Annibale Carracci a Roma, mentre altri artisti prevalentemente emiliani, si collegano indirettamente alla scuola caraccesca, aderendo alle sue concezioni stilistiche. Artisti di rilievo di questa tendenza sono: Guido Remi (1575-1642) che nasce a Bologna e si forma nell'Accademia degli Incamminati , discepolo di Ludovico Carracci, giuse a Roma nel 1602 , protetto da Paolo V e da Scipione Borghese, noto come pittore per l'eleganza delle figure e la bellezza dei volti. Una delle opere più note : La strage degli innocenti (1611) alla pinacoteca di Bologna e tra le opere a soggetto mitologico, composizione basata sull'equilibrio fra archittrua e figure. Atlanta e Ippomene (1620-25) figure eleganti che si stagliano da uno sfondo scuro ,illuminate da un bagliore di gusto caravaggesco.

Domenico Zampieri detto il Domenichino, (Bologna 1581-1641) collaborò a Roma con Annibale Carracci , sviluppa uno stile classico con intenti allegorici e didascalici. Tra le opere più note: Guado Doria , un paesaggio fluviale, scene vivaci popolate da molte figure. San Giorgio e il Drago, un dipinto con scene sempre immerse nella natura. Caccia di Diana alla Galleria Borghese. Paesaggio con fuga in Egitto di Guido Reni dove si nota come il paesaggio mostra un profondo senso della natura e la figura umana diventa una più semplice componente di un scenario naturale.
Hai bisogno di aiuto in Dal Rinascimento al Romanticismo?
Trova il tuo insegnante su Skuola.net | Ripetizioni
Registrati via email