Habilis 490 punti

Informazioni essenziali sulla "Vocazione di San Matteo" di Caravaggio

È una tela che si trova all’interno di San Luigi dei Francesi, commissionata per la decorazione della Cappella Contarelli. Nella Cappella Contarelli Caravaggio viene chiamato a dipingere 3 opere che sono tutte collocate nella Cappella laterale Contarelli, ossia la Vocazione di san Matteo, L'ispirazione di San Matteo ed il Martirio di San Matteo.
Il dipinto raffigura il momento in cui Gesù, secondo la tradizione evangelica, sta per scegliere Matteo come suo Apostolo. La scena è ambienta all’interno di un’osteria. Gli abiti che indossano i personaggi sono abiti moderni, contemporanei, quindi la scena è rappresentata in un ritratto presente. Gli unici personaggi vestiti all’antica sono Gesù e Pietro. La luce simboleggia l’arrivo della chiamata di Dio, che compare attraverso la luce che emana e che accompagna il dinamico movimento da destra a sinistra del gesto di Cristo che allunga il braccio, che chiama Matteo. (dettaglio della mano di Adamo che viene indicata da Dio). Il fatto che Cristo chiami l’Apostolo, suscita incredulità da parte dei personaggi: uno si volta come per dire “Che cosa sta succedendo?”, un altro dice “Chi stai chiamando? Stai chiamando me?”, l’altro è del tutto indifferente perché continua a contare i soldi (evidentemente quello era il suo ruolo), qualcuno invece non riesce ad attribuire l’identità di Matteo (infatti non si sa precisamente chi sia Matteo nel dipinto). La cosa che stupisce è che, considerati gli abiti contemporanei personaggi, ciò che è capitato a Matteo, la chiamata di Cristo può capitare a chiunque, oggi. È un presente ETERNO, dato dalla luce che proviene da Dio e sta chiamando tanto Matteo, quanto chiunque di noi che potrebbe essere identificato con Matteo.

Hai bisogno di aiuto in Dal Rinascimento al Romanticismo?
Trova il tuo insegnante su Skuola.net | Ripetizioni
Registrati via email