Sapiens Sapiens 15310 punti

A. Canova: Monumento funerario di Maria Cristina d’Austria (1798-1805)


Quasi contemporaneamente alla statua-ritratto di Paolina Borghese, Canova conclude il Monumento funerario di Cristina d’Austria, figlia preferita dell’imperatrice Maria Teresa, per la chiesa degli Agostiniani a Vienna. In questa opera, lo scultore interpreta il tema della morte e del sepolcro, molto ricorrente nell’arte e nella letteratura neo-classica dell’epoca.
Il sepolcro ha la forma di una piramide che è il più antico monumento funerario (cfr. civiltà egiziana). Nella parte alta, spicca un medaglione con l’effigie di Maria Cristina, incorniciato da un serpente che si morde la coda, simbolo dell’immortalità, e sorretto da un genio femminile. In basso, a destra, il Genio del dolore si appoggia al leone della Fortezza. Sul lato opposto, la Pietà è rappresentata nell’atto di portare all’interno del sepolcro un’urna con le ceneri della defunta ed è seguita da un gruppo di personaggi che simboleggiano la Beneficenza. Nella piramide si apre una porta buia ed un sottile velo esce dall’interno per distendersi sui gradini, con funzione di collegamento dell’interno con l’esterno.
Nell’opera Canova riesce ad esprimere contemporaneamente l’interpretazione classica e pagana della morte con quella cristiana. Infatti, vi troviamo il rito antico della processione funebre che accompagna le ceneri verso il sepolcro ed il motivo della funzione consolatrice della memoria, presente anche nei Sepolcri del Foscolo, opera pubblicata nello stesso periodo, un concetto che collega il defunto ai vivi con tutta una serie di affetti. L’interpretazione cristiana si trova nel lento incedere delle figure verso il sepolcro, simbolo dell’umanità in cammino verso Dio e nella meditazione sulla morte.
Negli stessi anni, Canova riprenderà più volte sia il tema della memoria celebrativa e funeraria, evidenziandone il carattere affettivo quando essa è circondata dal pianto dei familiari, sia il valore di istituto civile se essa tramanda ai posteri nobili esempi.
Il monumento funerario, alto 574 cm, è collocato nella Chiesa degli Agostiniani, a Vienna.
Hai bisogno di aiuto in Dal Rinascimento al Romanticismo?
Trova il tuo insegnante su Skuola.net | Ripetizioni
Registrati via email