Ominide 29 punti

Antonio Canova ha la formazione artistica dal nonno scalpellino , al quale viene affidato a 4 anni per la morte prematura del padre. A soli 21 anni apre una bottega a Venezia ed inizia così la sua carriera artistica tra commissioni di monumenti soprattutto quello per il papa Clemente XIV della chiesa dei Santi Apostoli. Egli si ispira per i suoi modelli alla scultura classica greco-romana conosciuta a Roma, aggiungendo ad essa fantasia ed anima. Lui si concentrava nella prima fase di realizzazione cioè il disegno e lo studio dell'idea attraverso i bozzetti e la statua definitiva in creta. Parlando di monumenti funerari uno molto importante è quello a Maria Cristina d'Austria, commissionato dal duca Albert von Sanchsen- Teschen, per celebrare la sepoltura della moglie Maria Cristina. È diviso principalmente in due parti la parte più alta sono scolpite a bassorilievo due figure una è la felicità che sorregge il ritratto della defunta incorniciato da un serpente che si morde la coda simbolo di eternità. Nella seconda parte accasciati su dei gradini all'ingresso ci sono un leone, che rappresenta la forza vitale e un genio che simboleggia l'anima. Una donna sorregge il vaso con le ceneri della defunta e sta per entrare dentro la porta, è preceduta da due bambine e a poca distanza dalla Pietà, che accompagna un vecchio cieco, procedono tutti con ritmo lento e la testa abbassata. Questo corteo rappresenta tutte le fasi e le età della vita. Questo monumento funebre è molto innovativo perché l'artista rinnova radicalmente la tipologia della tomba monumentale usando una forma mai prima utilizzata come la piramide.

Hai bisogno di aiuto in Dal Rinascimento al Romanticismo?
Trova il tuo insegnante su Skuola.net | Ripetizioni
Registrati via email
Consigliato per te
Come fare una tesina: esempio di tesina di Maturità