Filippo Brunelleschi nacque a Firenze nel 1377 e a 24 anni partecipò al concorso del 1401 per la Seconda Porta del Battistero di Firenze. Poi aprì una bottega e realizzò 2 profeti in lamina d'oro e argento di forma quadriloba utilizzando la tecnica dello sbalzo: il personaggio è espressivo e coerente con le idee rinascimentali. In campo architettonico attua una misurazione costante dello spazio; infatti se si va in una Chiesa paleocristiana lo sguardo va verso l'altare (prospettiva fiabesca): ora Brunelleschi misurerà lo spazio attraverso le campate e con lui non ci sarà prospettiva fiabesca.

Opere

Crocifisso: il volto di Gesù è idealizzato perché da il senso del divino; c'è luminosità sul corpo di Gesù, c'è idealismo, c'è naturalismo e il distacco dalle cose terrene. Cristo è nudo perché esprime la sua superiorità mentre le parti intime sono coperte perché mostrano le qualità morali dell'uomo.

Ospedale degli Innocenti: all'esterno la struttura è bella e funzionale e ha la dimensione di un cubo. La distanza tra le colonne è uguale all'altezza della colonna compreso il capitello: lo spazio contenuto entro ogni arcata è formato da un cubo cui si sovrappone la volta a vela. La fronte é spartita orizzontalmente in 2 settori mediante le cornici (una tangente al vertice degli archi, l'altra al davanzale delle finestre) ed è definita in basso dal basamento con 9 gradini. Al vuoto ritmato dalle arcate della zona inferiore corrisponde la superficie liscia del piano superiore, aperta da finestre piccole ciascuna in corrispondenza di un arco. C'è una partizione geometrica tridimensionale nella parte inferiore e bidimensionale nella parte superiore. Quest'ospedale accoglieva i bambini orfani che rimanevano fino a quando imparavano un mestiere. I bambini sono realizzati in terracotta.

Hai bisogno di aiuto in Dal Rinascimento al Romanticismo?
Trova il tuo insegnante su Skuola.net | Ripetizioni
Registrati via email