blakman di blakman
VIP 9176 punti

Bramante - Il Cortile del Belvedere

Il Cortile del Belvedere fu progettato da Bramante sulla collina del Belvedere, un'area verde destinata all'otium umanistico dei pontefici che si estendeva per 300 metri tra i Palazzi Vaticani e la villa eretta dal papa Innocenzo VIII: ispirandosi alla struttura delle antiche ville suburbane romane, con giardini e ninfei, l'architetto seppe unificare gli spazi sfruttando in modo scenografico i dislivelli del terreno, collegandoli con maestose scalinate, circondandoli di logge porticate e creando piccoli e grandi cortili, in modo da esaltare l'asse longitudinale che da un lato terminava in un teatro all'aperto e dall'altro in un'enorme esedra, il cui compianto eclettico abbinato all'emiciclo superiore anticipa già le soluzioni dell'architettura manierista. L'ultimo cortile presso la villa, di piccole dimensioni e ottagonale, venne concepito come antiquarium, cioè come luogo alla raccolta dei pezzi migliori della collezione papale di sculture antiche.

Hai bisogno di aiuto in Dal Rinascimento al Romanticismo?
Trova il tuo insegnante su Skuola.net | Ripetizioni
Registrati via email
Consigliato per te
Come fare una tesina: esempio di tesina di Maturità