Ominide 33 punti

Si insediò in Italia durante il periodo della dominazione spagnola ed in particolare si sviluppò in Sicilia, Sardegna, nel regno di Napoli e Milano. I soldi rubati dai soldati spagnoli venivano investiti nella guerra e vennero sperperati, per questo si assistette a : crisi economica agevolata dai dazi che ostacolavano i traffici; una crisi culturale in quanto esisteva la censura e non c'era libertà di pensiero ed infine ad una crisi demografica in seguito ad un cattivo sfruttamento delle terre si diffusero malattie ed aumentò la mortalità infantile.
Durante il 1630 ed il 1660 si ha il periodo di massima fioritura. Il barocco era un'espressione della chiesa, un'arte ecclesiastica. I committenti delle opere barocche escludevano borghesi, si trattava di nobili e della chiesa di Roma, i maggiori esponenti furono: Urbano VIII Barberini (1623-44); Innocenzo X Pamphili (1644-55) ed Alessandro VIII Chigi (1655-77). Dopo il protestantesimo del secolo precedente la chiesa volle riaffermare il proprio primato e la validità dei suoi dogmi, per questo si inventò un nuovo linguaggio vistoso e molto comunicativo.

Il termine può derivare da Barrueco (perla scaramazza che significa originalità e bizzarria) o da Baroco(sillogismo che rimanda alla falsità e vuoto di contenuti, artificiosità). I caratteri del barocco sono: tendenza all'eccesso(sentimenti, particolari); teatralità(mimica: i personaggi recitano come attori; presenza di una scenografia);finzione; meraviglia;sconfinamento; trasgressione; rompere gli schemi classici; anticlassicismo; movimento. I temi del barocco sono : l'estasi(uscita da sé per effetto di una visione celeste);la glorificazione(tessere le lodi di un santo);l'enfasi; il macabro.

Hai bisogno di aiuto in Dal Rinascimento al Romanticismo?
Trova il tuo insegnante su Skuola.net | Ripetizioni
Registrati via email
Consigliato per te
Come fare una tesina: esempio di tesina di Maturità