Caratteristiche dell'arte barocca


Il Barocco è un movimento artistico e culturale che ha interessato l’intera Europa nel XVII secolo. Mentre il Rinascimento nasce come risposta alla Riforma Protestante, il Barocco è un mezzo utilizzato dalla chiesa Cattolica per diffondere la Controriforma scaturita dal Concilio di Trento. La Chiesa infatti utilizza l’arte per educare i fedeli, la cui maggioranza era analfabeta, e impone agli artisti di evitare i nudi e di rappresentare immagini di santi con espressione sofferente in modo da trasmettere pietà e compassione nell’ osservatore. Il barocco gioca molto sulle emozioni, non a caso il Seicento è anche detto ‘’secolo della meraviglia’’ che l’artista, ma anche il letterato, è capace di suscitare mediante lo sfarzo e la monumentalità.
Il linguaggio espressivo degli artisti è completamente distante da quello rinascimentale, si predilige l’utilizzo della linea sinuosa e tortuosa. Il termine deriva dallo spagnolo ‘barrueco’ che tradotto significa proprio strano e tortuoso. L’architettura assume un ruolo importante dal punto di vista sociale per dare un nuovo volto alla città con ampi spazi dedicati a parchi con statue e fontane, definendo le caratteristiche del giardino all’ italiana con straordinari giochi d’acqua e di luce. Anche le basiliche assumono un aspetto completamente diverso, infatti per dimostrare la potenza della Chiesa Cattolica si utilizza la monumentalità dell’ordine gigante con lesene, paraste, volute, che ornano una facciata divisa in registri e generalmente con un'unica navata. L’esempio a cui si ispirano tutti gli architetti è la chiesa del Gesù di Vignola.
Hai bisogno di aiuto in Dal Rinascimento al Romanticismo?
Trova il tuo insegnante su Skuola.net | Ripetizioni
Registrati via email
Consigliato per te
Calendario Scolastico 2017/2018: date, esami, vacanze