sc1512 di sc1512
Ominide 5764 punti

-George Seurat-


Georges Seurat è il principale ideatore del pointillisme, la tecnica pittorica basata sulla scomposizione dei colori, che egli applica ai suoi dipinti con rigore scientifico.
Nato a Parigi il 2 dicembre 1859, Georges Seurat compì i suoi studi dapprima in una scuola d’arte di Parigi e successivamente all’École des Beaux-Arts.
Studia le opere dei pittori romantici e degli impressionisti e legge vari testi di ottica, grazie ai quali trova le basi teoriche con cui dà vita alla tecnica divisionista, consistente nell’accostamento di colori puri tenuti divisi (da cui il nome): i colori accostati sulla tela sarebbero stati ricomposti e fusi dalla retina dell’occhio degli osservatori senza l’intervento meccanico del pittore.
Perché questo potesse verificarsi, occorreva però che i colori fossero depositati sulla tela con la punta del pennello sotto forma di minuscoli tratti o di puntini. Da ciò il termine Pointillisme (Puntinismo).
Nella sua breve vita (muore all’età di trentadue anni) realizza un numero limitato di opere: ciascuna di esse è infatti preceduta da moltissimi disegni preparatori, presi dal vero o nello studio; inoltre la tecnica pointillisme richiede lunghi tempi di esecuzione, che aumentano in seguito ai continui ripensamenti e correzioni.
In alcuni casi, infine, interviene pittoricamente sulla cornice, così da amplificare gli effetti della luce e dei colori.
Anticipa le Avanguardie del Novecento nell’ultimo periodo della sua vita, sforzandosi di rendere visibile il movimento e il dinamismo.

Hai bisogno di aiuto in Arte moderna e contemporanea?
Trova il tuo insegnante su Skuola.net | Ripetizioni
Registrati via email