blakman di blakman
VIP 9176 punti

Alberto Savinio - Annunciazione (Donna alla finestra)


La componente metafisica della pittura di Savinio andò evolvendosi negli anni, potenziando la dimensione surreale già presente nella vena creativa dell'artista. L'Annunciazione, realizzata nel 1932, mostra con chiarezza tale percorso. Vi è raffigurato un interno, uno spazio ristretto e irregolare segnato nella parte bassa dal tracciato sottile delle assi del pavimento, ricordo delle piattaforme e dei palcoscenici dei dipinti metafisici. Una delle pareti della stanza è completamente occupata da una grande finestra sbilenca che inquadra solo la testa, dai capelli azzurrati, di una figura enorme. Secondo l'indicazione fornita dal titolo si tratta dell'angelo che è venuto a recare l'annuncio a Maria. Inoltre l'ambiente è troppo piccolo per permettere al messaggero divino di entrare, viste le sue dimensioni, ma la fanciulla seduta vicino alla finestra è una figura assolutamente inquietante. La ragazza, che riposa con le braccia rilassate in grembo, veste infatti abiti sontuosamente decorati ma al posto del volto ha la testa di un tacchino. Attraverso metamorfosi grottesche e a volte orride dell'individuo e tramite la trasformazione e quasi implosione dello spazio, nei propri dipinti Savinio evoca atmosfere spiazzanti e surreali. Anche il tema cristiano dell'annuncio e del miracolo contemporaneo, caratterizzato da attesa di eventi straordinari che non si compiono mai.

Hai bisogno di aiuto in Arte moderna e contemporanea?
Trova il tuo insegnante su Skuola.net | Ripetizioni
Registrati via email
Consigliato per te
Maturità 2018: date, orario e guida alle prove