Video appunto: Organicismo - Caratteristiche generali

Organicismo



Lo scopo



Salvaguardare il rapporto uomo-natura, rifiutando la massificazione e la spersonalizzazione causata dalla metropoli, e ricercare forme e soluzioni in grado di proiettare verso il futuro attraverso la ricerca dell’eterogeneità e di forme e elementi architettonici non mimetici, ossia che imitino le forme esteriori della natura, ma che siano in comunione profonda con essa pur rimanendone distinti in quanto l’individualità dell’edificio discende proprio dalle caratteristiche specifiche del luogo circostante e dell’uomo a cui tale edificio è destinato.


Linguaggio architettonico e estetica wrightiana



Il nuovo linguaggio architettonico proposto è quindi basato sulla mentalità wrightiana, fautore infatti della corrente organica, e il suo stile architettonico, reso possibili dall’introduzione di nuovi materiali ed in particolar modo del cemento armato: -la libera proiezioni di piani e volumi nella natura circostante -l’eterogeneità di materiali e forme dal differente peso visivo -una stretta correlazione fra forma e funzione -la ricerca di equilibrio fra piani e volumi -schemi aperti e flessibili -l’utilizzo di tecniche costruttive ed elementi architettonici innovativi -l’utilizzo di materiali legati alle specifiche tradizioni del luogo, spesso addirittura ricavati in loco, e di forme e stili adatti alla peculiarità dell’ambiente circostante.

Principale esponente:
Wright.