LightD di LightD
Ominide 265 punti

Espressionismo


L’Espressionismo si sviluppò fra il 1905 ed il 1925 e il suo nome fa riferimento ad un’opposizione al movimento dell’Impressionismo, presupponendo un canone di produzione dall’interno verso l’esterno, vi è quindi espressione di animo e di idee. Si sviluppò prettamente in Germania. Date le basi di questo movimento, nelle opere che gli fanno riferimento si hanno richiami alla realtà tedesca: amara e precedente la WWI, con un gran velo di soggettività enfatizzata data dall’espressione diretta dell’animo dell’artista nelle sue opere, tutto poteva diventare tutto. Come ispirazione si hanno il Gotico, per la ricerca religiosa, e il Barocco, che ne rappresenta una variante raffinata. Fra i suoi predecessori, in campo francese, si ha Matisse

Die Brucke


Si tratta di un gruppo di intellettuali, solo in seguito definibili artisti, che si è dedicato interamente alla pittura nel 1905. Trae spunto dalla filosofia di Nietzsche e si ritiene una sorta di ponte comunicatore fra l’Ottocento impressionista ed il Novecento Espressionista ed idealista (Die Brucke = “Il ponte”). In particolare proponevano l’arte come mezzo per superare le vecchie forze. I dipinti presentano forte enfatizzazione dei colori, chiaramente ispirata da Matisse, e forme spigolose, aventi un forte intento ironico.

Kirchner


Primo elemento del gruppo del Die Brucke, Kirchner fu ispirato dall’arte primitiva e dalle stampe giapponesi, oltre che dall’espressionismo psicologico di Munch e quello coloristico di Van Gogh. Due donne per strada: sono rappresentate due donne in attesa su una strada di Berlino, le forme di rappresentazione sono semplicissime (in particolar modo, triangoli) e la loro spigolosità, che rende i soggetti lugubri, sta a rappresentare la degenerazione morale della società. I colori rendono il tutto antinaturalistico.

Heckel


Massimo ideologo del gruppo, anch’egli ispirato da Van Gogh e dall’arte primitiva, matura uno stile tagliente e spigoloso, che va man mano semplificandosi con le forme. Giornata limpida: viene rappresentata primitivamente una donna feconda, messa in contrapposizione con la natura, rigida e spigolosa. Il cielo e l’acqua sono indistinguibili, in modo da rendere come unica contrapposizione quella fra la donna, delineata da curve, e la natura, spigolosa e tagliente.

Nolde


Unitosi solo successivamente al Die Brucke, ispirato anch’egli dai post-impressionisti e dalle culture primitive, con qualche nota di religiosità. Gli orafi: rappresentazione di due figure umane (orafi), l’attenzione ricade su quello sulla sinistra, rappresentato di tre quarti (mezzo girato), poiché presenta un colorito rosso acceso, una forma facciale aguzza data dalla barba gialla triangolare e grandi occhi azzurri, circondato da un ambiente blu elettrico che conferisce al personaggio un’aria diabolica. Papaveri e iris: rappresentazione naturale, una serie di iris giallo acceso sovrastante ad un’altra di papaveri rossi rappresenta la voglia dell’artista di attirare l’attenzione, seppur in modo violento, dei popoli contro l’indifferenza della classe borghese.
Hai bisogno di aiuto in Arte moderna e contemporanea?
Trova il tuo insegnante su Skuola.net | Ripetizioni
Potrebbe Interessarti
×
Registrati via email