Ominide 2993 punti

Realismo

Il realismo ha lo scopo di spiegare le contraddizioni e le miserie della realtà, ma in modo distaccato, senza far avvenire il trasporto emotivo. Quindi abbiamo una netta distinzione tra paesaggio e sentimento.
Famosissima l’affermazione “Tutto è importante niente è importante”: viene rappresentato l’oggetto così com’è, così come viene visto, senza che il sentimento venga coinvolto.
L’artista deve rappresentare in modo minuzioso un oggetto, un paesaggio, ma senza esprimere alcun giudizio soggettivo.
Il realismo dunque rappresenta un momento qualsiasi della giornata senza il trasposto dei sentimenti.

Gli spaccapietre

Si tratta di un dipinto che risale al 1849, e che si trovava nel museo di Dresda.
In esso Courbet rappresenta un momento della vita quotidiana proprio come nel “mangia fagioli” che mangiava velocemente i fagioli.

Lo spaccapietre indossa un pantalone rattoppato: certamente per il lavoro che svolge è chiaro che non debba indossare abiti importanti.

Fanciulle sulla riva della Senna

E' un olio su tela realizzato da Courbet nel 1857 e conservato a Parigi, presso il Musée du Petit Palais.
Courbet rappresenta le fanciulle mentre sono distese: una dorme, l’altra osserva la natura, e non si preoccupa di coprirsi o di sistemarsi, infatti nel realismo i soggetti non vengono rappresentati soltanto nel momento in cui sono perfetti.

Hai bisogno di aiuto in Arte moderna e contemporanea?
Trova il tuo insegnante su Skuola.net | Ripetizioni
Registrati via email