blakman di blakman
VIP 9176 punti

Silvestro Lega, Il Pergolato


Originario del forlivese, nel 1862 Silvestro Lega iniziò ad eseguire i primi quadri all’aperto, direttamente dal vero, nella campagna di Piagentina, dove era ospite della famiglia Batelli e dove si ritrovavano a dipingere, tra gli altri, anche Signorini e Abbati. I paesaggi scaturiti da questa esperienza sono caratterizzati da una cromia calda e delicata, che li pervade di malinconia. L’ispirazione di Lega parte sempre da una scena di vita ordinaria, che viene riproposta con un’attenzione precisa alle atmosfere domestiche e alla verità dei sentimenti. Tale linea poetica appare nitida in in’opera come Il Pergolato, in cui le sorelle Batelli sono ritratte mentre aspettano il caffè che una domestica sta portando loro. Le figure sono avvolte nella calura pomeridiana e in lontananza il cielo appare lievemente offuscato dall’umidità esalata dalla campagna. Il linguaggio del pittore si sofferma sulla delicatezza dei rapporti tonali e sul gioco delle ombre. La luminosità vibrante di questa scena è molto vicina a quella che caratterizza le opere degli Impressionisti, delle cui ricerche tuttavia l’artista non aveva conoscenza diretta.

Hai bisogno di aiuto in Arte moderna e contemporanea?
Trova il tuo insegnante su Skuola.net | Ripetizioni
Registrati via email