Ominide 2984 punti

Christo, Wrapped Coast


Il lavoro di Christo consiste nel coprire con tessuti sintetici oggetti comuni di arredo urbano, quali fontane, statue, edifici, ponti, oppure paesaggi naturali. Una delle sue prime istallazioni di grande impatto ambientale, realizzata nel 1969, fu Wrapped Coast a Little Bay, in Australia. Qui Christo ha impacchettato con oltre centomila metri quadrati di tessuto di plastica antierosione e sessanta chilometri di corde, due chilometri di costa rocciosa, per un’estensione variabile nell’entroterra tra i cinquanta e i duecento metri. Le raffinate strutture che l’artista costruisce sono temporanee, vivono per circa quattordici giorni e poi vengono smontate, nonostante la complessità progettuale e tempi lunghissimi di realizzazione. Nel periodo della sua durata, l’opera propone una percezione nuova della realtà, “svela nascondendo”, crea scompiglio nell’immaginario assuefatto dalle abitudini e costringe a recuperare l’identità di un luogo o di un oggetto attraverso il ricordo di esso. Questa metodologia, ponendo l’accento sull’effimero e sul transitorio quali principi imprescindibili dell’esistenza, sfida il caposaldo della perennità dell’arte e al contempo, portandola al di fuori di musei e gallerie, modifica profondamente le tradizionali modalità di funzione dell’opera e afferma la totale libertà dell’artista rispetto ai consueti codici di mercato.
Hai bisogno di aiuto in Arte moderna e contemporanea?
Trova il tuo insegnante su Skuola.net | Ripetizioni
Registrati via email
Consigliato per te
I Licei Scientifici migliori d'Italia secondo Eduscopio 2017