blakman di blakman
VIP 9176 punti

Giuseppe Abbati, Il chiostro


L’inclinazione a dipingere paesaggi e scene di vita quotidiana “dal vero” che caratterizzò la pittura dei macchiaioli è riscontrabile in particolare in questa veduta urbana di piccole dimensioni di Giuseppe Abbati. In Il Chiostro, Abbati ritrasse un angolo della chiesa di Santa Croce a Firenze allora in restauro, ponendo particolare attenzione all’atmosfera densa di luce di un pomeriggio assolato. Le ombre sono bene evidenziate e i marmi bianchi e abbaglianti contrastano con i massi più scuri e con lo sfondo cupo nel quale spicca il berretto azzurro del ragazzo appoggiato a una colonna. Questo frammento di realtà è rappresentato mediante una radicale stilizzazione delle strutture architettoniche, che assumono rilievo plastico grazie all’accostamento di ampie superfici di colore, con tonalità fredde e scure per le zone in ombra, più calde e chiare per le parti colpite dalla luce. Viene meno di conseguenza la cura per il disegno dei contorni, che i macchiaioli rifiutavano in polemica con gli insegnamenti tradizionali della pittura d’accademia.

Hai bisogno di aiuto in Arte moderna e contemporanea?
Trova il tuo insegnante su Skuola.net | Ripetizioni
Registrati via email
Consigliato per te
Maturità 2018: date, orario e guida alle prove