VIP 2446 punti

LA MADONNA CON IL BAMBINO

Le immagini ebbero una parte importantissima nel culto della Vergine Maria,anche perché, data la fede nella sua assunzione in cielo, non potevano esistere reliquie del suo corpo.
A Roma nella basilica di Santa Maria Maggiore, è conservata l’icona mariana tuttora veneratissima detta Salus populi Romani (‘’Salvezza del popolo romano’’), attribuita all’evangelista Luca (che la tradizione voleva anche pittore). ma databile verosimilmente al VI secolo.
Essa raffigura la Madonna che stringe Gesù benedicente; il Figlio la guarda confermando così il ruolo di madre di Dio.
L’icona è stata ridipinta più volte, come era normale per queste immagini di culto; lo strato originale è visibile solo in pochi tratti, come nella mano benedicente del Bambino, in cui affiora ancora l’uso del chiaroscuro di tradizione tardoantica.

Un’altra importante icona si trova nel Monastero con il Bambino, circondata da angeli e santi.
Il volto di Cristo e quelli degli angeli consentono di osservare l’uso di un linguaggio di tradizione ellenistica,i santi sono invece rigidi e hanno lo sguardo fisso, il volto della Madonna assomiglia ai coevi ritratti delle imperatrici: è un contrasto di stili che si ritrova in altre icone alto medievali, forse dovuto a ragioni teologiche (gli angeli, in quanto esseri celesti, hanno una natura ‘’spirituale’’; i santi, in quanto uomini,una natura ‘’terrena’’).

Hai bisogno di aiuto in Medioevo?
Trova il tuo insegnante su Skuola.net | Ripetizioni
Registrati via email