bimavi di bimavi
Ominide 22 punti

Duecento e Trecento: L'arte Gotica

L'arte gotica si sviluppa dalla metà del XIII secolo alla fine del XIV circa ( Lo stile gotico presenta linee che circoscrivono, senza sbavature, le figure rappresentate). In questi anni si assiste al passaggio dalla concezione dell'arte medioevale ad una nuova fiducia nella cultura e nell'uomo, si abbandona l'astrattezza per una rappresentazione dell'essere umano e della vita più terrena e reale. In altre parole gli eventi e i personaggi dipinti vengono calai nella quotidianità.
I protagonisti della pittura gotica italiana furono Cimabue e Giotto.
- Cimabue: seppe infondere alle sue figure, molto spesso basate sul tema del crocifisso, più vitalità ed espressività e maturò un uso più consapevole della forma e dello spazio.
- Giotto: opera una vera e propria rivoluzione artistica, che fa di lui il fondatore di un nuovo linguaggio artistico in Italia. Egli non mette più in scena azioni simboliche in spazi astratti, ma azioni concrete che si svolgono in ambienti reali. Lo sfondo delle sue rappresentazioni diventa uno spazio artistico articolato in profondità.

Hai bisogno di aiuto in Medioevo?
Trova il tuo insegnante su Skuola.net | Ripetizioni
Registrati via email